Tempus Fugit

“La locuzione latina Tempus Fugit, sta a significare un tempo che corre freneticamente, al punto che universi musicali in apparrenza lontanissimi fra loro come quello della musica classica, del jazz e delle sonorità elettroniche, diventano ora vicini, riuscendo a fondersi in un vortice temporale che da vita a nuove forme musicali.”

 Il progetto nasce da un’idea di Arne Hiorth, Daniele Principato e Claudio Vignali con l’intenzione di cercare nuove soluzioni di unione tra il mondo della musica acustica e quello della musica elettronica. La ricerca sonora, sia esperienza pianistica che elaborazione musicale tramite campionamento in tempo reale e “loop remix”. Il repertorio è formato da composizioni originali, improvvisazioni, rielaborazioni di temi popolari e classici. Il concerto diventa non solo uno spettacolo nuovo e affascinante, ma un vero e proprio viaggio culturale attraverso tradizione e avanguardia.

Line Up

Arne Hiorth – Fiati
Daniele Principato – Chitarre
Claudio Vignali – Piano e tastiere